mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba denuncia il lucroso commercio di armi degli Stati Uniti

L'Avana, 5 feb (Prensa Latina) Il governo degli Stati Uniti approfitta del lucroso business della vendita di armi ad altri governi, nonostante ciò aumenti i morti nel mondo, ha denunciato oggi il ministro cubano delle Relazioni Internazionali, Bruno Rodríguez.

Le vendite di attrezzature militari statunitensi ad altri governi nel 2023 hanno raggiunto la cifra record di 238 miliardi di dollari, secondo i dati del Dipartimento di Stato del paese settentrionale, ha scritto il capo di questo portafoglio sul social network Twitter.
Rodríguez ha anche commentato che questo business avvantaggia molto l’economia degli Stati Uniti, che incoraggia i conflitti internazionali secondo lo slogan “più guerre, più affari, più armi mortali, più guadagni”.
Secondo varie fonti, l’anno scorso Washington ha consolidato il suo dominio come maggiore esportatore di armi a livello mondiale e le sue vendite sono aumentate del 14% nei cinque anni dal 2018 al 2022, rispetto ai cinque anni precedenti.
L’Istituto Internazionale per gli Studi sulla Pace (IIEP), con sede in Svezia, ha riferito che il commercio di armi degli Stati Uniti con circa 103 nazioni rappresenta il 40% di tutte le vendite in questo periodo.
Inoltre, il 41% di tale marketing è diretto a paesi in conflitto od instabili nel Medio Oriente, ha concluso lo studio IIEP.

Ig/lld

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE