venerdì 17 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Commemorano la rivolta armata per l’indipendenza di Cuba

Santa Clara, Cuba, 7 feb (Prensa Latina) L'insurrezione armata del 7 febbraio 1869 a Las Villas, durante la Guerra dei 10 anni per l'indipendenza di Cuba, è stata commemorata oggi al Cafetal González, ai margini delle colline dell’Escambray.

155 anni fa, più di cinquemila patrioti, con solo 200 armi da fuoco (quasi tutti fucili da caccia), si riunirono in questo luogo inospitale per continuare l’insurrezione della Demajagua, il 10 ottobre 1868, guidata da Carlos Manuel de Céspedes, il padre della patria.
Gli abitanti di Mataguá, a 25 chilometri da questo capoluogo centrale di Cuba, hanno ricordato mercoledì mattina una massiccia rivolta che ha avuto luogo anche in altre parti della geografia dell’ex provincia di Las Villas, come Remedios, Sancti Spíritus e Cienfuegos.
In questa insurrezione “mambisa” si distinsero gli organizzatori Miguel Gerónimo Gutiérrez, Eduardo Machado, i cugini Guillermo e Antonio Lorda, Honorato del Castillo, i fratelli Federico e Carlos Adolfo Fernández Cavada ed il venezuelano Salomé Hernández, quasi tutti giovani che sono scomparsi nei primi anni dalla guerra.
All’incontro commemorativo hanno partecipato Eduardo Torres Cuevas, presidente della Società Culturale José Martí; Jorge Luis Aneiros, presidente dell’Unione degli Storici di Cuba; Arelis María Pérez, presidente dell’Unione degli Storici Cubani di Villa Clara, ed il dottore in Scienze Storiche, Félix Julio Alfonso, ospite speciale dell’avvenimento.

Ig/jfd

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE