lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Molte voci appoggiano il giornalista spagnolo José Manzaneda

Madrid, 13 feb (Prensa Latina) Diverse voci hanno espresso oggi il loro sostegno al giornalista spagnolo José Manzaneda, coordinatore di Cubainformación, che sarà processato giovedì prossimo.

Giovedì prossimo, presso il 31° Tribunale Penale di Madrid, si svolgerà l’udienza contro Manzaneda, accusato dal presidente della ONG Prisoners Defenders, Javier Larrondo, aperto oppositore della Rivoluzione cubana, di “grave diffamazione, calunnia e crimine d’odio”.
L’ex direttore di Le Monde Diplomatique e professore di Teoria della Comunicazione, Ignacio Ramonet, ha espresso la sua solidarietà a Manzaneda e all’associazione Euskadi-Cuba, che all’epoca era rappresentante legale di Cubainformación.
“Si può non essere d’accordo con un governo, anche rompere le relazioni diplomatiche, ma non punire un’intera popolazione, impedendogli l’accesso ai servizi essenziali (…) e che Cubainformación diffonda dati, fatti e notizie al riguardo ci sembra non solo normale ma una missione che deve essere sostenuta in ogni circostanza, in nome dell’umanità”, ha affermato Ramonet.
Da parte sua, il Coordinamento dell’ONG di Sviluppo di Euskadi ha espresso il suo appoggio ad uno dei suoi membri, Euskadi-Cuba, attraverso una dichiarazione.
Ha descritto il processo come “un’operazione di intossicazione, un tentativo di distruggere l’opera di solidarietà della cooperazione allo sviluppo di un’ONG, i cui progetti beneficiano migliaia di famiglie dell’isola, ed un esercizio di intimidazione nei confronti del giornalismo critico (come quello realizzato da Cubainformación).
Nel frattempo, il Partito Comunista di Spagna (PCE) ha riaffermato il suo sostegno a Manzaneda, Cubainformación ed Euskadi-Cuba.

Ig/ft

#cuba #spagna #José Manzaneda #solidarietà #censura #accusa di diffamazione
#Cubainformación #Euskadi-Cuba

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE