sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

A Cuba regna la grande festa del fumo

L'Avana, 28 feb (Prensa Latina) Ogni inizio dell’anno, in febbraio, gli amanti dei sigari Premium, in particolare dei sigari “habanos”, celebrano a Cuba una festa molto particolare, El Festival del Habano.

Questo incontro, giunto alla sua 24° edizione, attira attualmente 2.900 partecipanti provenienti da 108 paesi; è stato solo interrotto, per così dire, durante il forte impatto della COVID-19 nel 2021 e nel 2022.
In particolare si può addirittura dire che non ha interrotto la tradizione durante questi due anni, poiché quando ai fumatori è stato impedito incontrarsi fisicamente, l’hanno fatto per via digitale, ed in questo modo hanno potuto apprezzare le nuove presentazioni, le novità ed il mondo di un mercato molto esigente.
Questa iniziativa nasce nel 1994, in occasione dei 150 anni del marchio H.Upmann. In quell’anno, il festival è durato solo due giorni (20-21 settembre) ed è stato accolto molto bene.
L’iniziativa continuò il suo corso dal 1995 al 1998, ma come tale, venne battezzata El Festival del Habano nel 1999.
Pertanto, nel 1995, dal 19 al 21 settembre, si è celebrato il 150° anniversario del marchio Partagás, uno dei più richiesti al mondo.
La chiusura ebbe luogo in quell’occasione presso l’Hotel Meliá Cohiba inaugurato quell’anno, nel Salone Cetro, alla presenza di 300 personalità provenienti da 30 paesi, tra cui gli artisti di Hollywood Matt Dillon, Seymour Cassel e Joe Pantoliano.
Questi Festival si svolgono attualmente l’ultima settimana di febbraio di ogni anno ed i dibattiti, le presentazioni e gli incontri si svolgono presso il Palazzo delle Convenzioni de L’Avana. Durante il Festival, i partecipanti visitano le fabbriche di “torcidos” e le piantagioni di Pinar del Río, dove si svolge la maggior produzione di sigari del paese.

Ig/rfc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE