sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Partito dei Lavoratori del Brasile respinge le menzogne di Milei per attaccare Lula

Brasilia, 28 feb (Prensa Latina) La presidentessa del Partito dei Lavoratori (PT) del Brasile, Gleisi Hoffmann, ha respinto oggi le menzogne del presidente dell'Argentina, Javier Milei, per attaccare il suo collega brasiliano, Luiz Inácio Lula da Silva.

“Javier Milei si è comportato in modo goffo sui social network, diffondendo menzogne dei sostenitori dell’ex presidente Jair Bolsonaro su Lula”, ha scritto Hoffmann sul social network Twitter.
Ha sottolineato che “parlare di dittatura in Brasile è un’irresponsabilità totale, ancora più grave se a riprodurla è il presidente argentino”.
Negli ultimi due giorni, l’estrema destra argentina ha condiviso su Twitter diversi messaggi di sostegno all’evento indetto ieri da Bolsonaro, in cui ha raccolto migliaia di seguaci sull’emblematica Avenida Paulista, a San Paulo.
Con la mobilitazione, i seguaci dell’ex militare hanno cercato di sostenere il politico di estrema destra, che cerca di difendersi da varie accuse, tra cui quella di essere un golpista.
Oltre a glorificare Bolsonaro, il presidente argentino ha condiviso messaggi con attacchi diretti contro l’ex leader sindacale.
Ha osato dire che la manifestazione rappresentava “la resistenza contro la dittatura di Lula da Silva”.
Allo stesso modo, ha condiviso una pubblicazione del leader di Vox, Santiago Abascal, che ha sottolineato la mobilitazione di Bolsonaro come una risposta al presunto “autoritarismo di Lula” ed alla “persecuzione dell’opposizione”.
Per la dirigente del PT, “Milei dovrebbe occuparsi innanzitutto di risolvere i gravi problemi del popolo argentino”, ha concluso.

Ig/ocs

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE