sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Lula ha reclamato nella CELAC la fine del bloqueo contro Cuba

lula-1
Kingstown, 1° mar (Prensa Latina) Il presidente brasiliano Luiz Inácio Lula da Silva ha reclamato oggi qui la fine del bloqueo degli Stati Uniti contro Cuba ed ha condannato tutte le sanzioni unilaterali, che non hanno nessuna giustificazione nel diritto internazionale.

“Reclamare la fine del bloqueo contro Cuba e la sovranità dell’Argentina sulle Malvine dovrebbe essere l’interesse di tutti”, ha affermato Lula intervenendo all’VIII Vertice della Comunità degli Stati Latinoamericani e dei Caraibi (CELAC), che si sta svolgendo a Kingstown, capitale di San Vincent e Grenadine.
Ha assicurato che “tutte le forme di sanzioni unilaterali sono controproducenti e penalizzano i più vulnerabili”, ha denunciato.
Ha anche chiesto alle Nazioni Unite di accettare la proposta della CELAC per fermare il genocidio perpetrato da Israele nella Striscia di Gaza.
Lula ha approfittato della presenza del segretario generale dell’ONU, António Guterres, per proporre una mozione CELAC per la cessazione immediata del genocidio.
Ha dichiarato che Guterres “può invocare l’articolo 99 della Carta delle Nazioni Unite per smuovere il Consiglio di Sicurezza su una questione che minaccia la pace e la sicurezza internazionale”.
“Voglio concludere dicendovi che è in gioco la nostra dignità e la nostra umanità. Per questo dobbiamo fermare la carneficina in nome della sopravvivenza del genero umano, che ha bisogno di molti sentimenti umanitari”, ha sottolineato il leader progressista.

Ig/ocs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE