domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Brasile: le indagini sul delitto di Marielle Franco sono arrivate al Tribunale Supremo Federale

Brasilia, 15 mar (Prensa Latina) Le indagini sull'omicidio della consigliera Marielle Franco e del suo autista Anderson Gomes, perpetrato sei anni fa a Rio de Janeiro, sono arrivate alla Tribunale Supremo Federale (TSF) del Brasile.

Secondo l’emittente TV Globo, il caso è stato trasmesso al TSF dalla Corte Suprema di Giustizia, dopo che è stata accertata la presunta partecipazione di una persona con foro privilegiato alla Corte Suprema di Giustizia.
Tale modalità è il termine che designa il fatto che alcune autorità, per la loro posizione, sono giudicate direttamente dal TSF.
L’indagine si svolge in segreto e non ci sono dettagli su chi sarebbe la persona del foro citata nelle indagini.
Il portavoce del caso al TSF è il ministro Alexandre de Moraes, eletto dopo essere stato sorteggiato tra i cinque ministri della prima camera del TSF.
Fonti della polizia federale affermano che le indagini sono concentrate sul fatto di scoprire l’autore intellettuale dell’omicidio.
Ieri, il ministro della Giustizia e della Pubblica Sicurezza del Brasile, Ricardo Lewandowski, aveva espresso la speranza che il caso venisse chiarito a breve.
Marielle Franco e il suo autista Anderson Gomes furono uccisi in una zona centrale di Rio la notte del 14 marzo 2018.
Il caso ebbe ripercussioni internazionali e trasformò la sociologa e femminista in un simbolo della lotta per una maggiore partecipazione delle donne afroamericane negli spazi di potere del gigante sudamericano.
Al momento risultano detenuti solo due presunti autori del reato (gli ex agenti di polizia Élcio Queiroz e Ronnie Lessa), un arresto che non chiarisce completamente l’episodio sanguinoso.

Ig/ocs

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE