mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il primo ballerino cubano racconta le sue esperienze al galà del balletto in Italia

Roma, 18 mar (Prensa Latina) Il primo ballerino Dani Hernández ha definito oggi un onore rappresentare il Balletto Nazionale di Cuba (BNC) nel galà delle stelle della danza mondiale Les Étoiles, svoltosi a Roma dal 15 al 17 di questo mese.

Il direttore della Scuola Nazionale di Balletto di Cuba, ha dichiarato a Prensa Latina che le sue esibizioni in questo evento, insieme alla ballerina cubana Claudia García, attuale membro del Balletto di Budapest, sono state molto applaudite dai presenti.
“È stato qualcosa di molto bello”, ha detto Hernández, perché “abbiamo avuto la possibilità e la gioia di presentare i nostri sigilli distintivi, mostrando quelle peculiarità che hanno le versioni coreografiche di Alicia Alonso e, soprattutto, il sigillo della Scuola del Balletto Cubano. ”
“Questo è ciò che oggi distingue ogni ballerino cubano, o ogni ballerino formato da un insegnante cubano, quando si trova sulla scena”, ha sottolineato Hernández.
“L’accoglienza che abbiamo ricevuto è stata davvero speciale e rara, perché il pubblico a Roma è molto selettivo e le ovazioni per noi sono state clamorose”.
Nella Sala Santa Cecilia dell’Auditorio Parco della Musica Ennio Morricone, in un immenso teatro gremito per tutti e tre i giorni, i ballerini cubani hanno eseguito il pas de deux del secondo atto di Giselle e Il cigno nero, dal Lago dei cigni.
“Per me è stato un onore partecipare a questo galà come membro del BNC, perché ho potuto rappresentare degnamente non solo la mia compagnia, ma anche la mia scuola, il mio paese”, ha concluso il primo ballerino cubano.

Ig/ort

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE