sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

A Cuba esigono affrontare i crimini nell’urbanistica

L'Avana, 29 mar (Prensa Latina) Le autorità cubane convocano oggi a contrastare le illegalità in materia urbanistica e ad evitare ritardi nelle procedure relative al settore, fatto che provoca disagi alla popolazione.

Nel recente bilancio dell’Istituto Nazionale di Pianificazione Territoriale e Urbanistica (INOTU), il presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha sottolineato che una delle proiezioni dell’organismo per l’anno in corso dovrebbe essere la riduzione delle procedure ed il progresso nella digitalizzazione dei processi.
Il presidente ha approfondito l’importanza dell’utilizzo delle piattaforme cubane per proteggere i dati privati ed avere più sovranità tecnologica.
Secondo un articolo dell’Agenzia Cubana di Stampa, Díaz-Canel ha apprezzato il significativo contributo dell’INOTU nella valutazione catastale delle proprietà urbane e rurali, pur insistendo sull’importanza dell’uso della scienza e dell’innovazione nell’organizzazione.
In questo senso ha raccomandato la ripresa degli eventi internazionali, “con particolare attenzione allo sviluppo sostenibile e di vasta portata”.
Da parte sua, il Primo Ministro, Manuel Marrero, ha invitato a garantire il rafforzamento dell’organismo di controllo e la tutela dei valori del patrimonio.
Il capo del governo ha inoltre esortato ad agire immediatamente e tempestivamente contro le illegalità ed i ritardi procedurali.
Marrero ha indicato che si dovrebbero realizzare indagini nelle comunità rurali, rafforzare l’alleanza tra università e imprese ed offrire servizi professionali all’estero.
Ha sottolineato che bisogna trasformare la percezione che ha la popolazione delle illegalità nella pianificazione territoriale e urbana.

Ig/mks

 

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE