martedì 28 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba ribadisce la sua disponibilità a chiarire la situazione dei medici rapiti

L'Avana, 12 apr (Prensa Latina) Cuba ha espresso oggi la sua volontà di continuare a muoversi per chiarire la situazione dei medici Assel Herrera Correa e Landy Rodríguez Hernández, sequestrati e dichiarati presuntamente morti.

Attraverso una dichiarazione pubblicata venerdì, il Ministero delle Relazioni Internazionali (Minrex) ha assicurato che la nazione caraibica mantiene la comunicazione con gli Stati Uniti in cerca di informazioni e “non cesserà di sperare o di impegnarsi finché non conoscerà la verità”.
Il Ministero delle Relazioni Internazionali ha sottolineato che l’assenza di dati e di una risposta rapida ed adeguata da parte del governo degli Stati Uniti impedisce di disporre di elementi precisi per offrire ai parenti ed al popolo cubano una versione conclusiva di quanto accaduto.
“Aspettiamo una risposta ufficiale alle domande che Cuba rispettosamente ha presentato, con gli elementi che potranno fornire le agenzie civili e militari degli Stati Uniti che operano in Somalia ed in quella regione del mondo”, ha detto il Minrex.
Inoltre, ha ribadito la gratitudine della maggiore delle Antille ai governi del Kenya, della Somalia e di altri paesi per gli sforzi compiuti.
Il testo ricorda che oggi sono cinque anni dal rapimento dei medici in Kenya, dove prestavano servizio nell’ambito di un accordo di cooperazione intergovernativa al quale avevano partecipato volontariamente.
Il Minrex ricorda che il 17 febbraio è arrivata la notizia della presunta morte di Assel Herrera Correa e Landy Rodríguez Hernández, vittime di un attacco aereo avvenuto il 15 febbraio da parte delle forze militari statunitensi operanti in Somalia.
Ha sottolineato che nonostante i molteplici sforzi compiuti dal governo cubano, non è stato possibile ottenere informazioni o prove che permettano di giungere a conclusioni definitive e chiarire se i medici sono vivi o confermano la loro morte.

Ig/mks

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE