martedì 28 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

L’ambasciata cubana in Venezuela ha ricordato l’assedio di 22 anni fa

Caracas, 12 apr (Prensa Latina) L'Ambasciata cubana in Venezuela ha ricordato oggi che sono trascorsi 22 anni dall’assedio ed attacco alla legazione diplomatica a Caracas, durante il golpe di stato contro il comandante Hugo Chávez dell'11, 12 e 13 aprile 2002.

“Ciò costituisce una violazione delle leggi internazionali e dei diritti umani”, ha scritto la rappresentanza dell’isola nel suo account ufficiale di Twitter.
Ha ricordato che il personale diplomatico e le loro famiglie, “compresi bambini e bambine, sono rimasti senza comunicazioni, elettricità, acqua e sotto minaccia”.
Il primo vicepresidente del Partito Socialista Unito (PSUV), Diosdado Cabello, ha sottolineato lunedì scorso che in quei giorni i fascisti hanno trovato l’opportunità di esprimersi pubblicamente ed ha ricordato l’assalto all’ambasciata cubana a Caracas.
Ha denunciato che questo fascismo era protetto da Fedecámaras, l’antica Confederazione dei Lavoratori Venezuelani, da alcuni leader militari dell’epoca, e aveva la protezione degli Stati Uniti, che “sono sempre in prima linea nei golpe di stato”, ha osservato.
L’11, 12 e 13 aprile, ha affermato, sono giorni per “percorrere la nostra storia”, evidenziarla e lavorare per garantire che questi eventi, che sono costati la vita a decine di persone, non si ripetano mai più.
Il 12 aprile 2002, nel contesto del golpe di stato contro il presidente Chávez, gruppi di controrivoluzionari di origine cubana e seguaci dei partiti venezuelani di destra, hanno assediato la sede diplomatica dell’isola per 36 ore.

Ig/jcd

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE