martedì 28 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

La vicepresidentessa della Colombia respinge le espressioni di odio contro Gustavo Petro

Bogotà, 22 apr (Prensa Latina) La vicepresidentessa della Colombia, Francia Márquez, ha condannato oggi le espressioni di odio e di violenza contro il Capo dello Stato, Gustavo Petro, avvenute durante i cortei organizzati ieri dai settori dell'opposizione.

“Non è augurando la morte del presidente, o di chiunque altro, che avanzeremo in Colombia. I discorsi, i desideri e gli sforzi devono essere finalizzati a costruire la pace e garantire la vita”, ha scritto la vicepresidentessa sul suo account di Twitter.
Come ha affermato nel suo messaggio, è un progresso ed un segno di una democrazia sana il fatto che l’opposizione abbia ora la garanzia da parte del governo nazionale di potersi mobilitare.
“Ieri nessuna persona è stata aggredita o violentata, nessun giovane ha dovuto perdere un occhio o la vita per aver alzato la voce. Ciò non è avvenuto in altri governi. Lunga vita al Governo del Cambiamento”, ha espresso.
Le espressioni di odio contro il presidente Petro sono oggi fortemente criticate, dopo le manifestazioni di settori di destra che hanno auspicato la morte del presidente e hanno addirittura sostenuto delle bare durante la protesta, in riferimento alla sua morte.
Lo stesso presidente ha scritto sul suo account di Twitter che coloro che hanno partecipato alla protesta non possono pensare alla democrazia e sono mossi solo dall’odio.
“Per loro il voto non esiste, pensano solo al golpe di stato perché non sopportano che trionfino i poveri ed i giovani. Il progetto democratico è in pericolo. Ciò che vogliono qui è rovesciare il governo popolare e uccidere il presidente”. “Colombia non sarà mai più proprietà degli assassini e dei trafficanti di droga, non insanguineranno il suo popolo ed i suoi giovani”, ha affermato.
Ha aggiunto che le forze popolari devono rispondere ai manifestanti di ieri, con un corteo immenso il 1° maggio.

Ig/ifs

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE