martedì 28 Maggio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Leader sindacale colombiano ha denunciato le manovre per impedire il 1° maggio

Bogotà, 29 apr (Prensa Latina) Il presidente della Centrale Unitaria dei Lavoratori della Colombia (CUT), Fabio Arias, ha denunciato oggi il rifiuto dell'Ufficio del Sindaco di Bogotà di collocare una tribuna per celebrare il prossimo 1° maggio.

In una conferenza stampa, il leader sindacale ha approfittato del suo intervento per inviare un messaggio al sindaco Carlos Galán, in cui chiedeva l’autorizzazione per una tribuna in Plaza Bolívar.
Ritiene inoltre che il permesso diventi ancora più urgente perché il Presidente della Repubblica, Gustavo Petro, ha annunciato che sarà presente alla marcia ed ha chiesto di pronunciare un discorso dalla tribuna, che tradizionalmente è collocata in questa occasione.
“Comprendiamo questo rifiuto come un meccanismo per limitare il nostro libero esercizio, soprattutto in una giornata così storica alla quale abbiamo sempre partecipato; chiediamo e pretendiamo che l’amministrazione del sindaco Galán autorizzi la nostra tribuna in Plaza Bolívar così come è stata sollecitata”, ha affermato.
Oltre alla denuncia, Arias ha commentato che la giornata del 1° maggio diventerà l’occasione per commemorare i tre anni dalle manifestazioni di massa, quando la popolazione rifiutò le misure dell’ex presidente Ivan Duque (2018-2022), e che hanno cambiato l’agenda politica e sociale in Colombia.
Oggi, ha osservato, abbiamo un presidente progressista ed abbiamo un’agenda sociale che rivendica veramente i diritti della popolazione ed è per questo che marceremo questo 1° maggio.
Ha anche espresso la sua preoccupazione per gli atti dell’estrema destra che cercano di portare il paese all’ingovernabilità e costringere l’attuale leader a lasciare la presidenza, cosa che ha definito un golpe di stato morbido.
Nel Consiglio Elettorale Nazionale e nella Procura si stanno preparando una serie di presunte illegalità commesse durante la campagna elettorale, per cercare di accusare Petro come responsabile ed esigere un processo politico, ha concluso.

Ig/ifs

#Centrale Unitaria dei Lavoratori #colombia #1°maggio #Gustavo Pedro #Fabio Arias #golpe morbido

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE