mercoledì 12 Giugno 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba mette in guardia sull’impatto del cambiamento climatico sugli stati insulari

Saint John’s, 27 mag (Prensa Latina) Il vicepresidente di Cuba, Salvador Valdés Mesa, ha messo in allerta oggi che i piccoli stati insulari in via di sviluppo concentrano le maggiori perdite dovute al cambiamento climatico ed ai disastri naturali.

Valdés ha sottolineato che gli effetti generano costi annuali pari all’8% del reddito nazionale di questi paesi.
Lo ha espresso il ministro cubano nella IV Conferenza Internazionale sui Piccoli Stati Insulari in Via di Sviluppo (SIDS), spazio in cui ha invitato “a mobilitare risorse internazionali nuove, aggiuntive, prevedibili ed adeguate a capitalizzare il fondo delle perdite e dei danni derivanti dai cambiamenti climatici”.
Come riferito dalla Presidenza della Repubblica sul social network Twitter, il vicepresidente guida la delegazione cubana che partecipa all’evento, che si svolgerà all’insegna dello slogan “Tracciando la rotta verso una prosperità resiliente”.
La IV Conferenza vuole valutare la capacità dei SIDS, circa 60 piccoli territori insulari nei Caraibi, nel Pacifico e nell’Oceano Indiano, di raggiungere uno sviluppo sostenibile.
Patrocinato dalle Nazioni Unite, il forum riunirà fino al 30 più di cinquemila delegati a Saint John’s, capitale di Antigua e Barbuda.

Ig/mks

#cuba #SIDS #antigua e barbuda #Salvador Valdés Mesa

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE