venerdì 12 Luglio 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

A Cuba i prezzi saranno regolamentati per contenere la spirale inflazionistica

L'Avana, 3 lug (Prensa Latina) Il Ministero delle Finanze di Cuba prevede di regolamentare i prezzi dei prodotti di base per la popolazione, al fine di contenere l'attuale spirale inflazionistica, ha riferito oggi il quotidiano con la maggiore diffusione nazionale.

Secondo il quotidiano Granma, la viceministra delle Finanze e dei Prezzi (MFP) Lourdes Rodríguez ha confermato alla stampa che è allo studio una risoluzione volta a regolamentare i prezzi massimi per l’importazione di generi alimentari di prima necessità.
Anche se la norma, di prossima attuazione, non stabilirà i livelli di prezzo a cui si potrebbe aspirare, limiterà almeno il tasso di crescita delle spese alimentari sostenute dalle famiglie cubane, sostiene la pubblicazione.
In linea con le proiezioni del Governo, Rodríguez ha precisato che lo strumento giuridico in analisi fa parte di un aggiornamento della politica nazionale dei prezzi, che contiene una serie di disposizioni, tra cui quella relativa alla regolamentazione temporanea del prezzo massimo al dettaglio dei prodotti essenziali.
Il funzionario ha chiarito che il limite annunciato riguarda il commercio soggetto alle regole della domanda e dell’offerta, indipendentemente da quanto stabilito attraverso il paniere familiare regolamentato.
Tuttavia, è potere dei governi locali definire i prezzi concordati con gli attori economici statali e non statali che pagano le tasse per soddisfare i bisogni della popolazione, ha spiegato.
In una prospettiva inclusiva e complessiva, l’esame è finalizzato a decentralizzare la formazione dei prezzi nel paese ed a rafforzare il ruolo dello Stato nel regolare gli aspetti essenziali dell’operazione economica, oltre a quelli che hanno un peso fondamentale nella vita della popolazione, ha detto la viceministra.

Ig/mjm

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE