mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Esigono assicurare condizioni degne nelle zone della guerriglia colombiana

Bogotà, 4 gen (Prensa Latina) Il Difensore del Popolo in Colombia, Carlos Negret, ha fatto oggi un appello per garantire le condizioni indispensabili per accogliere i membri delle FARC-EP nelle zone transitorie, dove ci sono ritardi dal punto di vista logistico. 

 
In dichiarazioni a RCN La Radio il funzionario commentò che è importante assicurare la disponibilità di acqua potabile, alimenti ed un’infrastruttura adeguata al fine di proteggere la salute dei membri della guerriglia più grande del paese. 
 
Esiste un forte ritardo nell’implementazione di quanto pattuito, nei preparativi affinché le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia-Esercito del Popolo (FARC-EP) possano rimanere nei luoghi pattuiti in condizioni degne, aggiunse. 
 
Negret che visitò alcuni di questi luoghi, affermò che le comunità hanno ricevuto molto bene a questo gruppo in fase di smobilitazione; inoltre manifestò che i suoi membri compresero il loro ruolo nei nuovi accampamenti, prossimi ad insediamenti civili. 
 
Nel territorio colombiano funzioneranno più di una ventina di zone e punti, di minore volume che i primi, dove i guerriglieri dovranno cominciare l’abbandono delle armi e la loro preparazione per reincorporarsi alla società. 
 
In tali spazi saranno accompagnati dal meccanismo tripartito di supervisione il cui componente internazionale è una commissione politica coordinata e finanziata dalle Nazioni Unite. 
 
In data previa portavoci governativi e delle FARC-EP spiegarono che per colpa dei ritardi nel condizionamento degli accampamenti temporanei, nuovi lavoratori contrattati appoggerebbero quelli già esistenti dal 31 dicembre. 
 
Lo spostamento del gruppo ribelle verso gli scenari menzionati è una delle misure contenute nell’accordo di pace firmato per il presidente Juan Manuel Santos ed il leader delle FARC-EP, Timoleon Jimenez, il passato 24 novembre nel Teatro Colon della capitale. 
 
Questo trasferimento succede in mezzo alla sospensione del fuoco bilaterale decretato dal finale di agosto e rispettato dalle parti. 
 
Ig/ap

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE