lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Correa assicura che lascerà la presidenza con uno sguardo sereno e voce ferma

Quito, 16 gen (Prensa Latina) Il Capo di Stato dell'Ecuador, Rafael Correa, assicurò oggi che lascerà la presidenza finendo il suo mandato nel maggio prossimo con uno sguardo sereno e voce ferma. 

 

Nel suo account nella rete sociale Twitter il mandatario fece riferimento ai festeggiamenti, ieri, per il decimo anniversario del processo rivoluzionario che dirige dal passato 15 gennaio 2007. 
 
“Celebriamo 10 anni di Rivoluzione Cittadina, più che nel passaggio delle cose raggiunte, per l’aspettativa dei risultati nuovi”, scrisse. 
 
Inoltre, ha insistito in che il suo governo dimostrò al mondo “che siamo di più, moltissimi di più, e che niente né nessuno potranno fermare questo processo che è già una leggenda”. 
 
Correa ha fatto notare ai suoi avversari che volere negare la decade rimarrà come un altro triste tentativo del “povero apprendista stregone che sputa al firmamento”. 
 
“È bello partire senza dire addio, con lo sguardo sereno, e la voce ferma”. “Speriamo che anche il prossimo presidente possa farlo”. “Ecuador è già cambiato!”, concluse il Capo di Stato. 
 
Il fatto più rilevante della sua gestione fu senza dubbio avere restituito al paese la dignità e la speranza, puntualizzò ieri, da Guayaquil, dove si concentrarono migliaia di persone di tutte parti di questo paese sud-americano per festeggiare la chiamata Decade Vinta, periodo nel quale sono numerosi i programmi applicati in beneficio della popolazione. 
 
Nella celebrazione c’erano i membri del gabinetto che accompagnano il dignitario nella costruzione di un nuovo modello, più equo per tutti, dal 2007. 
 
Lo Statista rimarrà di fronte ai destini di questa nazione fino al postero 24 maggio, quando si realizzerà il passaggio al suo successore, eletto nei suffragi generali previsti per il prossimo 19 febbraio. 
 
Ig/scm 
       

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE