sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Correa espone in Italia gli sviluppi ed i cambiamenti socioeconomici dell’Ecuador

Roma, 27 gen (Prensa Latina) Il presidente dell'Ecuador, Rafael Correa, in visita in Italia, espose oggi davanti a studenti universitari nella città di Genova gli sviluppi ed i cambiamenti sociali, politici ed economici del paese sud-americano nell'ultima decade. 

 
In una Conferenza nell’Aula Magna dell’Università di Genova, intitolata: “Economia per lo Sviluppo: Esperienza ecuadoriana”, il capo di Stato spiegò le trasformazioni accadute nella nazione andina durante i suoi 10 anni di governo che culminano il prossimo 24 maggio. Correa ha sottolineato i risultati in quasi tutti i settori, tra questi l’economia, che si raddoppiò tra il 2006 ed il 2015; e mantiene un tasso reale del 3,9%, un punto al di sopra della media dell’America Latina (2,9). 
 
Inoltre, riferì la riduzione della povertà di 15 punti percentuali in questo stesso periodo, sviluppo del talento umano ed un incremento nell’investimento pubblico che ha permesso di dinamizzare l’economia, e permettono all’Ecuador di essere oggi tra i tre Stati più equi della regione, come sottolineò il mandatario. 
 
Oltre a ciò, Correa ha affermato che nel 2006 lo Stato destinò 5,3% del Prodotto Interno Lordo al settore sociale, tuttavia, nel 2015 il 9,7% si dedicò all’educazione, alla salute, all’abitazione, ad aiutare i poveri ed alla previdenza sociale, fatto che ha permesso una riduzione considerabile della disuguaglianza. 
 
“In Ecuador comanda il popolo ecuadoriano e si governa in funzione delle grandi maggioranze (…) abbiamo recuperato lo Stato. Ora ha una struttura solida e più efficiente che permette non solo di avere maggiore copertura, bensì migliore qualità dei servizi”, ha assicurato. 
 
Correa abbordò i problemi finanziari e naturali vissuti dagli ecuadoriani negli ultimi due anni, denominati secondo lui come la tempesta perfetta, perché si unirono l’apprezzamento del dollaro, i bassi prezzi del petrolio e disastri naturali come il terremoto del passato 16 aprile che lasciò 671 morti. 
 
“L’Ecuador cambiò già ed il passato non tornerà”, enfatizzò Correa al termine della conferenza.  
 
Ig/scm 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE