giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Pubblico Ministero respinge ricorso della difesa di Lula da Silva

Brasilia, 31 gen (Prensa Latina) Il Consiglio Nazionale del Pubblico Ministero del Brasile (CNMP) ha respinto oggi il ricorso presentato dalla difesa dell'ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva, accusato di corruzione nella cornice dell'operazione Lava Jato. 

 
L’entità giuridica basò la sua negazione sul fatto che esistevano prove sufficienti che includevano all’ex governante in gestioni torbide di denaro e di favorire determinate aziende in traffici col Governo, soprattutto Odebrecht, principale accusata nella maggiore corruzione della storia del Gigante Sud-americano. 
 
In risposta, la squadra dei difensori emise un comunicato stampa questo martedì dove manifestò il suo disaccordo con la sentenza e mantenne inoltre la protesta disciplinare contro quattro pubblici ministeri del CNMP, che sono accusati di rendere pubblici criteri anticipati dei fatti che stavano essendo oggetto di investigazione in quel momento. 
 
Questo gruppo di magistrati affermò allora avere prove della partecipazione di Lula da Silva nell’onda di corruzione che derivò dall’industria petrolifera Petrobas e che ha ricevuto direttamente ed indirettamente vantaggi indebiti derivati da questo processo criminale. 
 
Inoltre, la difesa dell’ex mandatario segnala che con quell’atteggiamento, i pubblici ministeri violarono una regola del CNMP che proibisce loro “ di esteriorizzare o anticipare giudizi prima della fine dell’investigazione”, fatto che danneggiò la presunzione di innocenza dell’ex capo di Stato Lula. 
 
Ig/cw

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE