sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Ernesto Samper: viviamo un’epoca difficile, ma possiamo superarla

Quito, 1º feb (Prensa Latina) “Viviamo un’epoca difficile, ma non un’epoca che non possiamo superare”, assicurò oggi l'ex segretario generale dell'Unione delle Nazioni Sud-americane (Unasur), Ernesto Samper, che culminò la sua gestione come direttore del blocco regionale, dopo salutare il presidente dell'Ecuador, Rafael Correa. 

 
In una conferenza stampa dal Palazzo di Carondelet, l’anche ex mandatario colombiano, affermò a Prensa Latina che attualmente è necessaria una maggiore integrazione, più dialogo e più democrazia per affrontare la congiuntura internazionale, data dalle politiche del dignitario degli Stati Uniti, Donald Trump. 
 
“Vado via con la profonda preoccupazione di come potranno essere alterate le relazioni emisferiche per i passi che sta dando il nuovo presidente degli Stati Uniti, perché questi passi segnano nella direzione di colpire la convivenza in America Latina”, ha insistito. 
 
“Se la decisione è espellere emigranti latinoamericani che dovranno ritornare ai loro paesi, se la decisione è sospendere le importazioni di prodotti nei quali ci specializziamo ed è proibire allora investimenti che generino impieghi in questi paesi, che cosa c’unisce con gli USA?”, ha commentato. 
 
“Il muro di Trump non solo dividerà gli Stati Uniti col Messico, dividerà anche gli Stati Uniti con l’America Latina”, ha fatto notare ed ha fatto un appello ai paesi sud-americani affinché “non facciano calcoli, né aspettino per esprimere solidarietà collettiva con quello che incomincia a succedere nella regione, con la presenza minacciante dell’amministrazione di Donald Trump”. 
 
“Quello che è contro Messico è contro l’America Latina. Non possiamo pentirci domani di non essere stati chiari ed enfatici oggi, per tracciare profondamente un limite nell’avanzamento di queste politiche regressive”, allertò. 
 
Sul suo successore nella segreteria generale dell’Unasur, segnalò che Yuri Chillan si manterrà seguendo i temi amministrativi, mentre Venezuela, presidente pro-tempore del blocco, si incaricherà della rappresentazione politica fino al mese di aprile, quando assumerà Argentina. 
 
Ig/scm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE