mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Unicef sottolinea l’impatto dei combattimenti nei bambini ucraini

Nazioni Unite, 1º feb (Prensa Latina) Il Fondo delle Nazioni Unite per l'Infanzia (Unicef) ha sottolineato oggi sui gravi danni che causano nei bambini ucraini la scalata dei combattimenti nel Donetsk, nell'est del paese europeo. 

 
Secondo l’agenzia specializzata, 2500 minorenni si trovano tra le 17000 persone colpite dalle basse temperature nella località di Advivka, dove gli intensi confronti degli ultimi due giorni lasciarono la popolazione senza elettricità, riscaldamento ed acqua. 
 
Inoltre, nella zona si ubicano sei scuole e quattro centri di attenzione infantile, per questo i combattimenti producono un forte stress nell’educazione dei bambini, notò. 
 
Unicef ha fatto un appello alle parti in conflitto per facilitare l’accesso umanitario alle vittime delle ostilità e la riparazione dell’infrastruttura vitale colpita. 
 
Ucraina soffre un conflitto complesso, originato in febbraio del 2014, quando un golpe di Stato promosso da Occidente portò al potere delle autorità con posizioni radicali ed anti-russe, che provocarono un’insurrezione nella zona est ucraina e l’auto-proclamazione di repubbliche indipendenti a Donetsk ed a Luhansk. 
 
A dispetto dei protocolli di Minsk per fermare la crisi e l’accordo di cessate il fuoco concordato tra Russia, Francia, Germania ed Ucraina, continuano i combattimenti tra Kiev e gli insorti del Donbass. 
 
Dati delle Nazioni Unite riflettono che il conflitto ha accumulato da aprile del 2014 più di 9700 morti e 22800 feriti, molti di questi minorenni, oltre a centinaia di scomparsi e decine di migliaia di sfollati. 
 
Ig/wmr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE