domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Oscar Lopez Rivera arriva a Porto Rico dopo 35 anni di prigione

San Juan, 9 feb (Prensa Latina) Il lottatore indipendentista Oscar Lopez Rivera arrivò oggi a Porto Rico dopo 35 anni di incarceramento negli Stati Uniti, per terminare di compiere la sua condanna, commutata da Barack Obama prima di terminare la presidenza. 

 
Il combattente, di 74 anni di età approdò alla 16:43 ora locale in un volo commerciale proveniente dalla Carolina del Nord, accompagnato da sua figlia Clarissa, suo fratello Josè, il congressista democratico Luis Gutierrez e l’avvocato Jan Susler, tra le altre persone. 
 
Lopez Rivera scontava la sua condanna di 70 anni di prigione nel carcere di Terre Haute, nell’Indiana. 
 
Misure particolari, di cui non capiamo la ragione, ostacolarono che i giornalisti e la gente che stava nell’aeroporto internazionale di Isola Verde potesse mostrargli vivacemente il suo affetto. 
 
Lopez Rivera, secondo alcuni commentatori, arrivò con catene in qualità di prigioniero e scortato da ufficiali giudiziari. 
 
Migliaia di persone a Porto Rico e nel mondo, compresi sette premi Nobel della Pace come Desmond Tutu, Adolfo Perez Esquivel e Rigoberta Menchù, reclamarono per anni la liberazione del patriota portoricano. 
 
Si crede che compierà il resto della sua condanna, che termina il 17 maggio prossimo, nella residenza di sua figlia sotto la supervisione delle autorità federali degli Stati Uniti. 
 
Ig/nrm 
  

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE