giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Colombia in momento cruciale per patti con FARC-EP e dialogo con ELN

Bogotà, 17 feb (Prensa Latina) Il rappresentante della Camera Alirio Uribe affermò oggi che Colombia vive un momento cruciale per la coincidenza dell'implementazione degli accordi firmati con la guerriglia delle FARC-EP e l'inizio di conversazioni con laltro gruppo guerrigliero, ELN. 

 
A volte i momenti storici non sono percepiti in tutta la sua grandezza, commentò a Prensa Latina il congressista che sollecitò i cittadini ad appoggiare con maggiore forza entrambi i processi per la loro trascendenza per la nazione dopo mezzo secolo di conflitto interno. 
 
Sento -aggregò – che il paese nel suo insieme è molto passivo di fronte a questi cambiamenti potenziali che potrebbero ottenersi in virtù dello sviluppo degli accordi firmati con le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia-Esercito del Popolo (FARC-EP). 
 
Nonostante le difficoltà, il parlamentare e famoso giurista assicura che la prima gestione pacificatrice non potrà tornare indietro. 
 
“Dobbiamo fare riforme legali, costituzionali ed il governo va molto lento con le iniziative, il Congresso -soprattutto il Senato – è stato molto negligente, non vedo molte proposte da parte della società civile, delle organizzazioni popolari con lo scopo di arricchire l’implementazione degli accordi di pace”, si dispiacque. 
 
Secondo il rappresentante per il Polo Democratico Alternativo, la più grande convergenza nazionale di sinistra, è imprescindibile intensificare il lavoro nel Campidoglio (addetto di elaborare le chiamate leggi della pace) fino a giugno per la prossimità delle campagne elettorali di fronte ai suffragi presidenziali del 2018. 
 
“Abbiamo affrontato molte difficoltà in questo periodo perché il Governo non è stato sufficientemente serio in quanto alla preparazione dei luoghi di transizione per i guerriglieri ma il fatto importante è che abbiamo degli accordi e che siamo nella tappa di esecuzione”, ha detto. 
 
“Quando comincerà il mandato del prossimo presidente (a metà del prossimo anno) le FARC-EP non esisteranno più come gruppo armato; a dispetto degli inconvenienti questo processo è irreversibile”, ha concluso. 
 
Ig/ap

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE