sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Sviluppi nei nessi Cuba-USA devono consolidarsi, affermano congressisti

L'Avana, 22 feb (Prensa Latina) Una delegazione del Congresso nordamericano che visita Cuba da domenica ratificò oggi qui il desiderio della maggioranza dei membri del Campidoglio di consolidare le relazioni tra gli Stati Uniti e la nazione caraibica. 

 
La comitiva, presieduta dal senatore democratico Patrick Leahy ed il rappresentante repubblicano per Mississippi Thad Cochran, è conformata inoltre dai senatori del partito azzurro, Thomas Udall, del Nuovo Messico, e Michael Bennett, del Colorado, ed i rappresentanti democratici James McGovern, e Seth Moulton, ambedue della Massachusetts. 
 
È inevitabile che lavoriamo nel miglioramento dei nessi bilaterali, per il bene delle future generazioni, perché quello è il desiderio del settore dei commerci, la comunità scientifica, gli agricoltori ed altri settori della società statunitense, segnalò Leahy. 
 
Dobbiamo proseguire, così pure lo vogliono il governo ed il popolo cubani, come potemmo constatare un’altra volta nei contatti sostenuti dalla delegazione negli ultimi giorni, aggiunse il legislatore del Vermont in una conferenza stampa nell’ambasciata degli Stati Uniti in questa capitale. 
 
Secondo Leahy, “il bloqueo e la proibizione agli statunitensi di viaggiare a Cuba saranno tolti, su questo non ci sono dubbi, e più presto sarà, meglio è, ma è difficile pronosticare quando perché esistono ancora molti ostacoli”. 
 
Da parte sua, il senatore Udall coincise sul fatto che gli avanzamenti nei nessi bilaterali dovranno consolidarsi, e sottolineò la solidità ed efficienza delle squadre negoziatrici di entrambi i governi che dall’inizio hanno diretto le conversazioni per il chiamato disgelo. 
 
Udall definì equilibrato e molto intelligente la posizione del Governo cubano di fronte alle dichiarazioni del presidente Donald Trump negli ultimi mesi sul futuro dei nessi con la maggiore delle Antille. 
 
Per McGovern, la volontà di consolidare i vincoli con Cuba ha un carattere bipartitico nel Campidoglio, la parte più difficile è che la leadership repubblicana che domina il Senato e la Camera di Rappresentanti, si rifiuta di permettere la discussione dei progetti relazionati con la nazione vicina. 
 
Ig/rgh

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE