giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Le riunioni a Cuba spingeranno vincoli dei Caraibi

L'Avana, 7 mar (Prensa Latina) Le riunioni dell'Associazione degli Stati Caraibici (AEC) e della Comunità dei Caraibi (Caricom), che si effettueranno prossimamente in questa capitale, permetteranno di stringere nessi e spingere la cooperazione tra le nazioni dell'area. 

 
D’accordo col vice cancelliere cubano Rogelio Sierra, questi contatti saranno un’opportunità per approfittare delle opportunità di collaborazione, promuovere la competitività delle economie delle nazioni membri di questi blocchi, e dibattere sulle sfide comuni in onore di consolidare lo sviluppo condiviso. 
 
Inoltre, faciliterà cercare vie per affrontare i fattori esterni che attentano alla sovranità di questi paesi, promuovere azioni per affrontare le misure di deportazione di massa degli immigranti e le sue gravi implicazioni per le economie della regione. 
 
La Prima Conferenza di Cooperazione dell’AEC, che si realizzerà domani, con la partecipazione di 110 rappresentanti dei paesi membri, osservatori ed altri che cooperano in progetti di sviluppo, come agenzie ed organismi internazionali, centreranno i dibattiti in temi come confronto al cambiamento climatico, trasporto e connessione.
 
In questa riunione si presenteranno progetti relazionati con la preservazione delle coste sabbiose e degli scogli corallini, come il programma Unire ai Caraibi per Aria e per Mare, che contiene tre progetti. 
 
Da parte sua, la 22º Riunione Ordinaria del consiglio dei Ministri dell’Associazione, prevista per il 10 marzo, conterà sulla presenza di 22 ministri, in maggioranza cancellieri. 
 
Questi funzionari valuteranno, tra le altre questioni, la gestione di Cuba di fronte a quell’organo, ed i risultati del gruppo creato per spingere la rivitalizzazione dell’AEC come organismo di consultazione, cooperazione e l’azione combinata. 
 
Un giorno dopo, l’Hotel Habana Libre sarà sede della V Riunione Ministeriale Caricom-Cuba, col proposito di ripassare la marcia delle relazioni integrali tra questa isola e le nazioni sorelle associate alla Comunità dei Caraibi. 
 
L’occasione servirà affinché Cuba ringrazi per il permanente sappoggio delle 14 nazioni caraibiche che integrano Caricom, contro il bloqueo economico, commerciale e finanziario che mantengono gli Stati Uniti contro la maggiore delle Antille, affermò Sierra. 
 
Ig/evm 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE