sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Venezuela vincerà contro qualunque attacco imperiale, assicura Maduro

Caracas, 7 mar (Prensa Latina) Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, assicurò oggi che la Rivoluzione Bolivariana resisterà a tutti gli attacchi dell'imperialismo nordamericano e continuerà il suo cammino verso numerosa vittorie, per rivendicare i diritti del popolo. 

 
Continueremo a superare le difficoltà con un progetto inclusivo e democratico, assicurò il capo di Stato in un incontro con integranti della Rete di Intellettuali, Artisti e Movimenti Sociali, nella Sala Josè Felix Ribas del teatro Teresa Carreño, in questa capitale. 
 
Maduro commentò che per vincere e stabilire un sistema giusto ed irreversibile, non solo in Venezuela, bensì in tutta America Latina e nei Caraibi, i popoli dovranno affrontare ben preparati una battaglia molto complessa contro i settori estremisti della destra internazionale. 
 
Il XXI secolo è il periodo delle battaglie delle idee, per resistere agli effetti dell’imperialismo promosso contro i popolo del mondo, e dobbiamo essere qualificati per affrontarle ed imporre i principi di giustizia trasmessi dai leader rivoluzionari Hugo Chavez (1954-2013) e Fidel Castro (1926-2016). 
 
Prima dell’intervento del mandatario venezuelano, i partecipanti nel XV Incontro della Rete degli Intellettuali, Artisti e Movimenti Sociali esortarono il governo degli Stati Uniti affinché abroghi il decreto che considera la Rivoluzione Bolivariana una minaccia straordinaria ed inusuale per la loro sicurezza. 
 
Per mezzo di un comunicato respinsero gli attacchi mediatici contro Venezuela, promossi dalla destra internazionale col proposito di abbattere il progetto politico, economico e sociale iniziato in Venezuela con l’arrivo al Palazzo di Miraflores del comandante Chavez. 
 
Più di 90 invitati partecipano al XV Incontro della Rete di Intellettuali ed Artisti in Difesa dell’Umanità che questo martedì accordarono nella sede della Cancelleria applicare un’agenda di azione per ostacolare la campagna mediatica contro la Rivoluzione Bolivariana del Venezuela. Nel dibattito hanno partecipato intellettuali, filosofi, scrittori, artisti e giornalisti di tutti i continenti. 
 
Ig/raj 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE