sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Finisce con successo gestione di Cuba nella direzione dell’AEC

L'Avana, 10 mar (Prensa Latina) Cuba haterminato oggi con successo la sua gestione nella dirigenza pro tempore dell'Associazione degli Stati dei Caraibi (AEC), affermò oggi qui il vice cancelliere Rogelio Sierra. 

 
Terminando la XXII Riunione Ordinaria del consiglio dei Ministri del blocco, Sierra segnalò che il suo paese ha svolto un’intensa attività, diretta alla rivitalizzazione del funzionamento dell’Associazione, compiendo il mandato che ha ricevuto l’anno scorso nel Vertice de L’Avana. 
 
Dettagliò che sotto la presidenza cubana si avanzò nella promozione, gestione ed esecuzione di programmi orientati ad affrontare le sfide comuni delle nazioni dell’area, come gli effetti del cambiamento climatico ed i disastri naturali. 
 
Cuba, mirò, ha promosso la cooperazione regionale basata nella prossimità geografica ed i vincoli sociali, politici ed economici esistenti tra i paesi caraibici. 
 
Con questo proposito, accolse la Prima Riunione di Cooperazione dell’AEC, effettuata il passato 8 marzo, alla quale assisterono 193 rappresentanti dei paesi membri, soci, osservatori ed organizzazioni regionali ed internazionali, ed istituzioni finanziarie dell’orbe, disse. 
 
Segnalò che una virtù dei progetti di sviluppo approvati in questa occasione e di altri che si promuovono o incentivano, è che sono aperti a tutti i paesi membri, senza eccezione, vogliono il confronto e la soluzione dei problemi cruciali per la regione, e favoriscono specialmente le piccole nazioni insulari. 
 
Informò che questo Consiglio ha deciso di ampliare per un altro anno il mandato del gruppo di lavoro creato per spingere la rivitalizzazione dell’AEC. 
 
La riunione ministeriale approvò anche, su proposta della segretaria generale dell’organizzazione, June Soomer, una dichiarazione di condoglianze per la scomparsa fisica del leader della Rivoluzione cubana, Fidel Castro. 
 
Un altro risultato positivo dell’appuntamento, ha detto Sierra, fu l’elezione di tre nazioni come paesi osservatori, che hanno una sguardo attivo verso i Caraibi: Giappone, Emirati Arabi Uniti, e Palestina. 
 
Nell’incontro si scelse Venezuela come presidente fino al 2018, accompagnato nella vicepresidenza da Guatemala e Cuba, e Santa Lucia in qualità di relatore. 
 
Prima di concludere, Sierra ricordò che domani si effettuerà a L’Avana la V Riunione Caricom-Cuba, per rinforzare ed ampliare i vincoli bilaterali che permettono ai paesi membri, uniti nella diversità, di affrontare le grandi sfide che impone la realtà regionale ed internazionale. 
 
Ig/evm 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE