martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Affermano che l’Isis è sempre di più assediato nella città irachena di Mosul

Baghdad, 13 mar (Prensa Latina) La chiusura dell'ultima strada che circonda Mosul mantiene assediato l’Isis nel nordovest di questa città irachena, assicurarono oggi fonti militari che intervengono nell'offensiva contro i terroristi. 

 
Un portavoce della nona divisione dell’Esercito dell’Iraq segnalò che domenica nella notte distaccamenti spiegati nelle vicinanze di Badush, nel nord occidente dell’urbe, hanno occupato la via strategica e ciò suppone di stringere l’assedio contro gli estremisti. 
 
Inoltre, la televisione statale citò dichiarazioni dell’ufficiale Brett McGurk, della coalizione internazionale che dirigono gli Stati Uniti, nelle quali vaticinò che i fondamentalisti sunniti “muoiono lì perché sono circondati”. 
 
“Siamo compromessi non con sconfiggerli, bensì con assicurarci che questi terroristi non possano scappare”, indicò il militare in allusione all’appoggio dell’aviazione straniera alle operazioni in terra della Forza di Risposta Rapida (FRR) e del Servizio Antiterrorista (CTS, per le sue sigle in inglese) irachene. 
 
Inoltre, le truppe governative contano sull’appoggio di volontari sciiti della Mobilitazione Popolare e combattenti curdi Peshmerga, e benché assicurino che hanno recuperato quasi il 60% del territorio occupato nel 2014, ammettono che l’Isis possiede ancora abbastanza potere di risposta. 
 
In realtà, commentatori televisivi segnalarono che gli estremisti dell’Isis, hanno margine di eludere i controlli ed entrare ed uscire da Mosul in piccoli gruppi, benché la mancanza di accesso alle strade principali complichi oltremodo il movimento a grande scala e l’arrivo dei rifornimenti. 
 
Ig/ucl 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE