venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Comunisti spagnoli denunciano la campagna contro Venezuela

Madrid, 23 mar (Prensa Latina) Il Partito Comunista della Spagna (PCE) qualificò oggi di interventista una relazione contro Venezuela del segretario generale dell'Organizzazione degli Stati Americani (OSA), Luis Almagro, che cerca di abbattere il governo legittimo di Nicolas Maduro. 

 
In un comunicato, il PCE espresse la sua condanna energica alla relazione presentata da Almagro, mediante la quale pretende attivare la chiamata Carta Democratica, strumento dell’OSA, che impone sanzioni ai paesi dove si registrino rotture dell’ordine democratico. 
 
Il gruppo politico denunciò che questo documento è un tentativo inaccettabile di intervenire nei temi di uno stato libero e sovrano. 
 
“Almagro cerca di ravvivare le pagine più oscure della storia dell’OSA quando, diretta dalla mano di amministrazioni degli Stati Uniti, promuoveva golpe di stato o interveniva per destabilizzare nazioni dell’America Latina e dei Caraibi”, dice il comunicato. 
 
Con dati manipolati e contravvenendo all’ordine costituzionale del Venezuela ed alla stessa Carta dell’OSA, insiste nel fare pressioni ai governi del continente per sospendere Venezuela dall’organizzazione se il presidente Maduro non convoca elezioni, enfatizzò. 
 
Per il PCE, si tratta di una relazione finanziata da compagnie interessate nel petrolio venezuelano ed un tentativo grossolano di imporre i benefici delle élite politiche ed economiche dell’America latina di fronte alla sovranità nazionale venezuelana nella sua lotta per l’uguaglianza e la giustizia sociale. 
 
I comunisti spagnoli riprovarono la gestione di Almagro, “che sta agendo senza l’obbligata obiettività, neutralità ed organicità che chiede la Carta dell’OSA”. 
 
Inoltre, l’accusarono di trasformarsi in un rappresentante dell’opposizione golpista ed anticostituzionale del citato paese sud-americano. 
 
Su questa linea, fanno un appello per incrementare la solidarietà internazionale col Venezuela e col suo governo legittimo, diretto dal presidente Maduro, per difendere i risultati e lo sviluppo della Rivoluzione Bolivariana. 
 
Oggi l’attacco è al Venezuela, ma domani può essere contro qualunque altro paese, ha affermato questo giovedì da Bruxelles la vicepresidenta del Partito della Sinistra Europea, Maite Mola, dopo aver considerato come molto pericolosa l’attuazione di Almagro. 
 
Ig/edu 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE