lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Unione Africana decide apertura di ufficio nel Sahara Occidentale

Addis Abeba, 24 mar (Prensa Latina) L'Unione Africana (UA) ha deciso l'apertura ed il funzionamento di un ufficio dell'organismo nella Repubblica Araba Saharawi Democratica (RASD), annunciò oggi un mezzo di comunicazione regionale. 

 
Il Consiglio di Sicurezza e Pace del blocco africano (CSP) sollecitò davanti alla Commissione, massima istanza di direzione dell’UA, la creazione in data immediata della sua nuova rappresentazione nella capitale saharawi, L’Aaiún, aggiunse l’agenzia PanaPress. 
 
La petizione, in una sessione speciale in questa capitale sulla situazione nel Sahara Occidentale, argomenta la preoccupazione dei paesi membri di non avere ancora i risultati desiderati nella soluzione del conflitto in questa regione, occupata dal Marocco dal 1975. 
 
Secondo un comunicato del CSP, gli ostacoli interposti da Rabat e l’intransigenza del suo governo alla convocazione di un referendum per la votazione del popolo saharawi sulla sua possibile autodeterminazione rimasero di nuovo dimostrati questo anno nel Vertice dell’UA, in gennaio passato in questa capitale. 
 
Durante quella riunione, Rabat ritornò come membro dell’organismo, dopo la sua ritirata nel 1984 in rappresaglia per la presenza della RASD dal 1982, mentre in territorio saharawi “prevale la stagnazione del processo di pace, aumenta il clima di tensione e si ostacola l’integrazione continentale”, sottolinea il testo. 
 
L’organo di pace e sicurezza dell’UA propose inoltre rinforzare il mandato dell’Alto Rappresentante dell’UA per il Sahara Occidentale, l’ex presidente del Monzabico Joaquim Chissano, “per facilitare le negoziazioni dirette tra la RASD e Marocco”.

Ig/apb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE