domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Soccombe nell’OSA tentativo interventista contro Venezuela

Caracas, 29 mar (Prensa Latina) “Abbiamo ottenuto una gran vittoria, né si approvò la Carta Democratica Interamericana, né si approvò il comunicato infame della coalizione di paesi con un governo di destra”, affermò oggi il presidente venezuelano, Nicolas Maduro. 

 
Il mandatario assicurò che quanto accaduto questo martedì nella sede dell’Organizzazione degli Stati Americani (OEA) è stata una gran vittoria del Venezuela contro le pretese interventiste promosse dal segretario generale di questa organizzazione continentale, Luis Almagro, gli Stati Uniti e vari governi di destra latinoamericani. 
 
Maduro lodò il lavoro della cancelliera venezuelana, Delcy Rodriguez, “in difesa della sovranità e dell’indipendenza del Venezuela, davanti ai costanti assalti interventisti”. 
 
A sua volta, il capo di Stato riaffermò la solidarietà del Venezuela coi governi del Salvador, Repubblica Dominicana ed Haiti, che dopo le minacce formulate dal senatore statunitense Marco Rubio, continuarono ad appoggiare la nazione sud-americana. 
 
Confermò anche che il governo bolivariano intraprenderà azioni giudiziali contro Almagro, per le sue campagne diffamatorie contro autorità nazionali, tra cui il vicepresidente esecutivo, Tareck El Aissami. 
 
Denunciò inoltre il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti, di preparare una coalizione internazionale per aggredire Venezuela. 
 
“Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti armò una coalizione di governi conservatori per preparare un piano di aggressione e di intervento in Venezuela”, disse Maduro. 
 
“Li abbiamo sconfitti e continueremo a sconfiggerli moralmente, filosoficamente, e politicamente, in tutti i campi”, ha concluso il presidente venezuelano. 
 
Ig/mfm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE