venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Messico dirige gli attacchi contro il governo venezuelano

Messico, 30 mar (Prensa Latina) Il governo messicano ha rinforzato oggi il suo protagonismo nelle critiche alle autorità venezuelane che accusano il presidente Enrique Peña Nieto ag agire come lancia di attacco contro l'assediato processo bolivariano. 

 
La cancelleria messicana pubblicò oggi un pronunciamento che esprime “una profonda preoccupazione” per le recenti decisioni del Tribunale Supremo di Giustizia del Venezuela “che colpiscono l’Assemblea Nazionale di questo paese”, dice il testo. 
 
In questione, preoccupa l’annuncio che il Tribunale assumerà le competenze del potere legislativo, come la decisione di limitare le facoltà del Parlamento venezuelano e restringere l’immunità dei suoi membri, aggiunge il testo divulgato dalla Segreteria di Relazioni Estere. 
 
L’intervento messicano nei temi interni del Venezuela potrebbe annunciare che il governo di Peña Nieto non rispetta la chiamata Dottrina Estrada, secondo cui la politica estera di questo paese si astenne fino ad oggi di immischiarsi in temi propri di paesiterzi . 
 
Risulta, che sarebbe come disprezzare il pensiero del benemerito Benito Juarez che sentenziò che il “diritto al rispetto altrui è la pace”. 
 
Il presidente Nicolas Maduro si comunicò recentemente con Peña Nieto al riguardo, ma Caracas insiste nell’accusare le autorità messicane di dirigere nell’Organizzazione degli Stati Americani (OSA) azioni interventiste contro il paese sud-americano. 
 
In realtà, il primo vicepresidente del Partito Socialista Unito del Venezuela, Diosdado Cabello, qualificò in un atto di massa a Caracas come ipocrita la posizione ufficiale messicana. 
 
Riferì che il governo di Peña Nieto dovrebbe occuparsi prima di affrontare i “cimiteri clandestini che appaiono tutti i giorni”, e della sorte dei 43 studenti scomparsi della scuola rurale di pedagogia di Ayotzinapa, che integrano la lista di più di 26 mila messicani scomparsi. 
 
Non risulta raro che il governo messicano assuma leadership contro Venezuela, benché “abbia il tetto di vetro”, secondo un analista consultato, che preferì l’anonimato, dal momento che le aggressioni ai giornalisti sono qui notizie ricorrenti. 
 
“Bisogna sottolineare che l’ambasciatore degli Stati Uniti nell’OSA si congratulò per la posizione messicana contro Venezuela, e questo mi puzza un po’!”, ha concluso. 
 
Ig/ool 
 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE