sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Unpfa ed Olanda firmano a Cuba un accordo sull’educazione sessuale

L'Avana, 30 mar (Prensa Latina) Un accordo per l'implementazione della seconda fase di un progetto sull’educazione sessuale ed i diritti umani del Centro Nazionale di Educazione Sessuale (Cenesex) è stato firmato qui dall’Unpfa, ed Olanda, pubblica oggi il quotidiano Granma. 

 
Con il titolo “Educazione della sessualità, salute sessuale e diritti umani”, il documento, è stato sottoscritto da Rafael Cuestas, coordinatore internazionale del programma dell’ufficio del Fondo della Popolazione delle Nazioni Unite (Unpfa) e l’ambasciatrice del Regno dei Paesi Bassi a Cuba, Alexandra Valkenburg. 
 
Il suo principale obiettivo, risalta, è spingere nei Caraibi il progetto menzionato, per ridurre il discredito e la discriminazione delle popolazioni vulnerabili, attraverso l’accesso all’Educazione Integrale della Sessualità (EIS) e la salute sessuale e con le garanzie dei diritti sessuali e riproduttivi. 
 
Dopo la firma, Cuestas risaltò gli sviluppi di Cuba in termini dell’incorporazione dell’educazione sessuale nei differenti livelli dell’insegnamento. Cuba è una riferimento. Il Cenesex è un attore che può spingere il cambiamento nella regione, sottolineò. 
 
La direttrice del Cenesex, Mariela Castro Espin in un incontro con la stampa disse che mediante Unfpa si ricevono i fondi per portare avanti questo progetto che si esegue dal 2014 e durerà tre anni in più in questa seconda fase. 
 
Sottolineò inoltre che con questa agenzia si tengono vincoli molto stretti. Il suo appoggio è stato molto importante per lo sviluppo del Programma cubano di Educazione Sessuale, disse. 
 
In un altro momento segnalò che dal rispetto vogliamo propiziare spazi di dialogo e sensibilizzazione per presentare ai paesi caraibici, specialmente quelli che fanno parte del Regno dei Paesi Bassi come Aruba, San Martin e Curaçao, il nostro lavoro, le formule e strategie che abbiamo incontrato lavorando, i programmi sviluppati per superare le problematiche della popolazione che colpiscono la vita e la salute delle persone nel campo della salute sessuale e riproduttiva. 
 
Inoltre, lavoriamo sui diritti sessuali e riproduttivi, dove si aggiungono tra gli altri, i diritti della popolazione LGBTI; e nel caso in cui lo sollecitino aiutarli nei loro problemi”, riferì la direttrice del Cenesex. 
 
Con la firma della seconda fase del progetto, si cerca di continuare a fortificare le capacità istituzionali del Cenesex sull’EIS, con messa a fuoco sui diritti umani a Cuba e la regione; e come aumentare la preparazione dell’avvocatura in questi stessi temi, nei Caraibi insulari. 
 
Ig/alb   

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE