giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Constata relatrice dell’ONU lavoro cubano per combattere la tratta di persone

L'Avana, 11 apr (Prensa Latina) La Relatrice Speciale delle Nazioni Unite, Maria Grazia Giammarinaro, constatò oggi la volontà politica di Cuba di combattere la tratta di persone, come la viabilità del piano di azione per raggiungere questo obiettivo. 

 
Come parte delle sue attività nella nazione caraibica, la funzionaria dell’ONU sui diritti umani delle vittime della Tratta di Persone, specialmente donne e bambini, dialogò questo martedì con la titolare del Ministero di Giustizia (Minjus), Maria Esther Reus, sulla fattibilità del programma cubano contro questo flagello. 
 
Detto piano di azione si incentra in tre pilastri fondamentali, la prevenzione, il confronto e l’attenzione alle vittime, emerse la ministra cubana dopo l’incontro con Giammarinaro. 
 
D’accordo con Reus, la relatrice riconobbe che tale iniziativa ha una concezione adeguata, una permanenza e sostenibilità grazie al sistema politico cubano che permette il lavoro congiunto delle strutture di governo e la società civile, enfatizzò. 
 
Nell’appuntamento, indicò, si analizzarono esperienze di altri paesi, ma soprattutto il lavoro su questa tematica della nazione caraibica, che è diretto dal Minjus e si basa su un’integrazione multifattoriale e multi-settoriale. 
 
Inoltre, precisò che esiste una commissione per dare seguito e compimento a questo piano di azione, ed in lei partecipano le strutture dello Stato insieme alla comunità ed alla famiglia. 
 
Nonostante, riconobbe che Cuba presenta ancora alcune sfide in questa sfera, tra le quali menzionò la necessità di un’adeguata percezione del rischio e di un lavoro profondo nell’abilitazione di tutti i protagonisti della società che partecipano, come: i i maestri, i medici ed i giuristi. 
 
Ig/lrd 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE