lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Evo Morales: decisione del Cile distrugge la diplomazia e la giustizia

La Paz, 24 apr (Prensa Latina) Il presidente Evo Morales affermò oggi che la sentenza della Corte Suprema di Giustizia del Cile contro la difesa costituzionale per liberare i nove boliviani distrugge la diplomazia ed il diritto internazionale. 

 
“Il rifiuto alla difesa dei boliviani accusati in #Chile è un rifiuto della diplomazia, del diritto internazionale e della ingiustizia”, pubblicò sul suo account della rete sociale Twitter: @evoespueblo. 
 
Davanti al rifiuto delle autorità del paese vicino per risolvere l’incidente alla frontiera, il capo di Stato risaltò che la nazione cilena agisce basata sulla forza della sua superbia. 
 
“Tendiamo ponti che sono rifiutati dalla controparte. #Bolivia crede nella forza della giustizia, non nella forza della superbia”, rimarcò in un altro tweet. 
 
I funzionari sono stati fermati il 19 marzo dai Carabinieri del Cile, mentre partecipavano ad un’operazione di lotta contro il contrabbando. 
 
Cile sostiene che gli ufficiali erano nel suo territorio e li imprigionarono nella prigione di Alto Hospicio, con accuse come furto con intimidazione e violenza, trasporto e detenzione di armi proibite. 
 
Ig/cdg 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE