sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

È tempo di terminare l’occupazione israeliana, afferma Abbas negli USA

Washington, 3 mag (Prensa Latina) Il presidente della Palestina, Mahmud Abbas, manifestò oggi in questa capitale che è già tempo che Israele finisca la sua occupazione sui territori palestinesi e reiterò la necessità di una soluzione basata in due Stati. 

 
“La nostra opzione strategica è raggiungere la pace per mezzo di questa via, con uno Stato palestinese con la sua capitale a Gerusalemme orientale ed una stabilità con Israele basata nei confini del 1967”, affermò offrendo dichiarazioni congiunte nella Casa Bianca con il suo collega statunitense, Donald Trump. 
 
D’accordo col leader palestinese, ottenere un patto basato su questa soluzione darebbe un gran impulso ad altre iniziative arabe di pace e permetterebbe di combattere contro il gruppo terrorista dell’Isis. 
 
Inoltre, una pace giusta ed integrale condurrebbe a che i paesi arabi ed islamici abbiano relazioni normali con Israele, indicò. 
 
Possiamo essere i suoi alleati per ottenere un storico accordo di pace sotto il suo Governo, espresse Abbas a Trump, che gli ha detto che è ora che Tel Aviv riconosca lo Stato palestinese allo stesso modo che questo ultimo paese riconosce quello di Israele. 
 
Aspiriamo alla nostra libertà, dignità ed autodeterminazione, aggregò il visitatore dopo ricordare che da mezzo secolo stanno soffrendo l’occupazione. 
 
Allo stesso modo, Abbas assicurò che stanno formando i bambini ed i giovani in una cultura di pace e che si sforzano a creare un mondo di libertà e sicurezza. 
 
Porto oggi con me il messaggio di sofferenza del mio popolo e le nostre aspirazioni e speranze dalla terra santa, dove fiorirono la fede ebrea, cristiana e musulmana, ha detto. 
 
Entrambi i mandatari conversarono per telefono il passato 10 marzo, quando il capo nordamericano di Stato menzionò la possibilità che succedesse l’incontro di questo mercoledì. 
 
La visita di Abbas si produce a più di due mesi da quando il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu, visitasse la Casa Bianca, ed in questa occasione il nordamericano affermò che si viveva un’era di migliori relazioni con Tel Aviv. 
 
Ig/mar

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE