domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba condivide all’ONU esperienze di preservazione degli spazi marini

Nazioni Unite, 7 giu (Prensa Latina) Il viceministro cubano di Scienza, Tecnologia ed Ecosistema, Josè Fidel Santana, espose oggi esperienze dell'isola nella preservazione dei suoi spazi marini, nella Conferenza delle Nazioni Unite sugli Oceani. 

 
Nel suo intervento davanti alla plenaria del forum che si svolge qui dal 5 al 9 giugno, il funzionario ha sottolineato che il 18,9% della superficie marina cubana si considera come aree protette, superando la meta del 10% compresa nell’obiettivo 14 dell’Agenda 2030 di Sviluppo Sostenibile, diretto a proteggere gli oceani. 
 
D’accordo con Santana emerge anche tra le misure del suo paese la recente approvazione del Piano di Stato per il combattimento del Cambiamento Climatico. 
 
“Quell’iniziativa trasforma gli sviluppi più attuali e rilevanti della scienza cubana in azioni strategiche e compiti da implementare gradualmente nel tempo, varie di questi relazionati con la protezione delle nostre coste e la minimizzazione dell’inquinamento delle baie”, segnalò. 
 
Il viceministro affermò nell’ONU che i progressi raggiunti in materia di difesa e gestione sostenibile degli spazi marini rispondono alla volontà politica del governo dell’isola. 
 
Santana ha fatto un appello a livello internazionale affinché i paesi si compromettano con l’obiettivo di assicurare alle future generazioni oceani e mari puliti, nei quali possano fare uso della biodiversità marina per la loro sussistenza e sviluppo. 
 
Ig/wmr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE