sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

A L’Avana elogiano gli apporti di Rodolfo Walsh al giornalismo

L'Avana, 8 giu (Prensa Latina) A sei decadi dalla pubblicazione di “Operacion Masacre”, il suo autore, l'argentino Rodolfo Walsh, risulta essere oggi un punto fondamentale all'ora di fondere giornalismo e letteratura in una relazione possibile. 

 
In una conferenza sulla vita ed opera di Walsh, organizzato da Casa de las Americas, lo scrittore e giornalista cubano Leonardo Padura qualificò il testo come opera pioniere in una corrente, conosciuta come romanzo di non-fiction, o come romanzo-testimonianza che ebbe i suoi inizi il secolo scorso. 
 
D’altra parte, uno dei colleghi di Walsh nell’agenzia di notizie Prensa Latina, Josè Bodes, ricreò vari passaggi dei quasi due anni nei quali l’argentino visse a Cuba. 
 
Bodes menzionò vari lavori giornalistici realizzati da Walsh, tra questi “Non fidarti di un inviato speciale”, nel quale condannava la campagna di stampa contro la Rivoluzione cubana e dava segni del suo marcato carattere militante. 
 
Nel contesto delle commemorazioni per il 90ºanniversario della sua nascita ed il 40º del suo assassinio, la biblioteca dell’istituzione della capitale inaugurò inoltre l’esposizione bibliografica “Rodolfo Walsh, lettere aperte”, a partire da libri, riviste, pubblicazioni ed altri documenti della sua collezione. 
 
Ig/apc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE