giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

OIL sollecita la protezione dei bambini dal lavoro infantile e dai conflitti

Ginevra, 12 giu (Prensa Latina) Il direttore generale dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL), Guy Ryder, sollecitò oggi a proteggere i bambini rispetto al lavoro infantile e davanti ai conflitti od alle catastrofi. 

 
In un comunicato per il Giorno Mondiale contro il Lavoro Infantile, Ryder sottolineò che davanti a queste situazioni gli infanti sono i più vulnerabili, frequentemente si distruggono case, scuole, mezzi di sussistenza, e si danneggiano i sistemi di protezione familiare e sociale, fatto che aumenta i rischi vincolati al lavoro infantile ed al traffico delle persone. 
 
Dati dell’OIL illustrano che nel mondo esistono circa 200 milioni di individui che ogni anno sono colpiti da catastrofi naturali, un terzo di questi sono bambini. 
 
Della cifra di 168 milioni di piccole vittime di questo tipo di abuso un’importante proporzione risiede nelle zone descritte, affermò l’organizzazione. 
 
Davanti a queste cifre, Ryder risaltò che siamo in presenza della maggiore crisi di rifugiati in decadi, per cui è essenziale condividere responsabilità e solidarietà per proteggere tutti i bambini dal mondo, proporzionando loro un’educazione, ravvivare le loro speranze ed offrir loro la possibilità di ottenere un futuro migliore. 
 
Tutto ciò in onore di evitare i casi di minorenni reclutati per lavorare come soldati nelle guerre, che siano usati come spie, o sfruttati ed abusati sessualmente. 
 
Ha sottolineato che non si può ovviare questa cruda realtà, ed aggregò che tutti i bambini hanno diritto a godere di protezione contro il lavoro infantile. 
 
Ig/tdd

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE