venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Riunito sindacato degli educatori con ministro del Tesoro colombiano

Bogotà, 16 giu (Prensa Latina) Dopo 35 giorni di sciopero, il sindacato dei maestri colombiani si riunisce oggi col ministro del Tesoro, Mauricio Cardenas, in un dialogo che cercherà di mettere termine ad uno sciopero che ogni giorno vede dilatata la sua fine. 

 
Con posizioni inamovibili delle parti fino ad ora, le conversazioni col governo si realizzano dal martedì scorso con una marcata nuova linea, nella quale i portavoci delle parti ammettono che si è avanzato in diversi punti principali. 
 
“Abbiamo avanzato nel tavolo, in molti dei temi che non si erano potuti abbordare e non abbiamo ancora firmato perché c’è un punto di disaccordo che è importante per noi”, manifestò Carlos Rivas, presidente di Fecode. 
 
Aggregò che la soluzione di quello che manca da accordare tra le parti è nelle mani del governo che aveva potuto procedere senza aspettare tanto nella ricerca di una sistemazione, come lo fece con i recenti scioperi civici di Chocò e Buenaventura. 
 
D’altra parte, Rivas ha respinto nuove aggressioni della polizia agli educatori che affermò sono accaduti nel dipartimento meridionale di Nariño, dove i manifestanti si sono comportati nelle loro manifestazioni in maniera pacifica. 
 
Lo sciopero nazionale degli educatori di settore pubblico mantiene inattivi a circa otto mila alunni in tutto il territorio nazionale e circa 350 mila professori. 
 
Ig/fa

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE