mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Libano denuncia morte di bambina siriana in attacco suicida contro Esercito

Beirut, 30 giu (Prensa Latina) Una bambina siriana morì in un attacco suicida contro l'Esercito libanese ad Arsal, azione che portò oggi il presidente Michel Aoun a dispiacersi sul fatto che gli insediamenti di rifugiati siriani si siano trasformati in campi militari. 

 
D’accordo con la Direzione di Informazione delle Forze Armate, durante la retata nell’accampamento di rifugiati siriani di Al-Nour, nel villaggio limitrofo con Siria, uno dei suicidi si immolò tra membri di una famiglia di sfollati e provocò la morte della bimba di due anni e mezzo. 
 
La propria fonte confermò il dato iniziale che sette soldati risultarono feriti quando partecipavano alle operazioni per catturare un jihadista latitante che è stato uno dei cinque kamikaze. 
 
La televisione LBCI e la pubblicazione digitale Naharnet precisò che quattro suicidi fecero scoppiare i loro esplosivi a Al-Nour ed hanno ferito tre militari, oltre al decesso della bambina. 
 
Il vice primo ministro e ministro della Salute Pubblica, Ghassan Hasbani, lodò l’impegno delle Forze Armate per il gran lavoro svolto nel difendere il territorio e preservare la sicurezza ed integrità di tutto il paese. 
 
Ig/ucl

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE