sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba considera ampliamento di vincoli con l’UE, dopo ratificarsi l’accordo

L'Avana, 6 lug (Prensa Latina) La ratifica da parte dell'Eurocamera dell'Accordo di Dialogo Politico e Cooperazione tra Cuba e l'Unione Europea (UE) apre nuove opportunità per l'ampliamento dei vincoli tra le due parti, affermò oggi un funzionario della cancelleria. 

 
Il direttore per l’Europa del Ministero cubano di Relazioni Estere, Elio Rodriguez, indicò questo giovedì in dichiarazioni a Prensa Latina che il patto favorisce l’avanzamento nelle relazioni politiche ed economiche tra l’UE e la nazione caraibica. 
 
Il documento, ha osservato Rodriguez, crea una cornice legale che potenzierà il commercio tra entrambe le parti e permetterà all’Europa una maggiore partecipazione nei piani di sviluppo di questo paese a medio ed a lungo termine. 
 
Nel criterio degli osservatori, il nuovo accordo dimostra che l’avvicinamento conta su un ampio appoggio nell’UE, e mette in rilievo l’opposizione della comunità regionale all’attuale politica statunitense contro l’isola, enunciata a metà di giugno dal presidente Donald Trump. 
 
Il processo di negoziazioni tra Cuba e l’UE incominciò nel 2014 ed incluse sette incontri nei quali si trattarono temi multipli di interesse per entrambe le parti. 
 
L’Accordo di Dialogo Politico e Cooperazione è stato firmato il 12 dicembre 2016, a Bruxelles, dal cancelliere cubano e dall’Alta Rappresentante di politica estera dell’UE, Federica Mogherini. 
 
Il direttore per l’Europa della cancelleria cubana riconobbe il ruolo giocato dalla Mogherini, come promotrice della nuova politica regionale verso Cuba, che dopo la storica approvazione da parte del Parlamento Europeo, assicurò che l’UE scommette su un dialogo costruttivo, rispettoso ed in uguaglianza col governo cubano. 
 
Inoltre, la vice presidentessa della Commissione Europea riaffermò che l’Unione manterrà la sua opposizione al bloqueo ed ai suoi effetti extraterritoriali, che ha colpito gravemente anche entità economiche, commerciali e finanziarie del denominato vecchio continente negli ultimi anni. 
 
Ig/ort

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE