mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cile qualifica come positivo il dialogo sul confine con Bolivia

Santiago del Cile, 11 lug (Prensa Latina) Il ministro di Relazioni Estere del Cile, Heraldo Muñoz, definì oggi positivo iniziare il dialogo con Bolivia sui temi confinanti, dopo due incidenti successi da poco. 

 
“Positivo che governo della Bolivia abbia accettato reiterato invito del Cile a riunire un Comitato di Frontiere”, scrisse Muñoz nel suo account in Twitter, dopo che La Paz proponesse una riunione il prossimo 18 luglio. 
 
Muñoz segnalò che si esplorano due dati questo stesso mese per l’incontro e la città che potrebbe essere sede. 
 
Ieri, il capo della diplomazia cilena invitò Bolivia a fissare data ed ora per una riunione, fatto che è stato ufficializzato in una nota della Cancelleria. 
 
Tuttavia, in intervista con Radio Cooperativa, Muñoz puntualizzò che “non si tratta di un dialogo per questioni che sono nella Corte di Giustizia a L’Aia, ma sì per abbordare tutte queste cose che succedono in una frontiera tanto lunga e complessa”. 
 
In meno di due giorni, Bolivia mantenne la promessa del suo presidente, Evo Morales, e restituì al Cile due carabinieri catturati venerdì. 
 
Dopo alcuni battibecchi verbali, specialmente per l’appello di Morales a dialogare, Bolivia offrì oggi una risposta per intavolare delle conversazioni e lanciò proposte di data e luogo, in questo caso La Paz. 
 
I due stati in questo momento hanno due battaglie a L’Aia. La prima della Bolivia, che esige un’uscita sovrana al mare, e l’altra del Cile che chiede l’uso condiviso del fiume confinante Silala. 
 
Ig/ft

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE