sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

I venezuelani appoggiano in massa la Costituente

Caracas, 17 lug (Prensa Latina) La massiccia partecipazione nella prova elettorale per la Costituente di questa domenica in Venezuela, e la consultazione popolare convocata dall’estrema destra oppositrice, dimostrò la volontà -e necessità - dei venezuelani di trovare la pace mediante le urne. 

 
Da una parte, la significativa militanza chavista evidenziò nel simulacro elettorale, la speranza rinnovata nella Rivoluzione bolivariana, e confermò la necessità di blindare le rivendicazioni sociali conquistate in questi 18 anni di governo popolare, oltre a consolidare la pace e costruire un paese migliore. Nonostante gli ingenti sforzi che realizzano determinati settori oppositori, riuniti intorno alla coalizione conservatrice Mensa dell’Unità Democratica (MUD) per rendere invisibili i seguaci dell’attuale governo venezuelano, la prova elettorale per la Costituente dimostrò che la Rivoluzione bolivariana si sostenta su importanti settori popolari del popolo venezuelano. 
 
Fuori da tutti i pronostici, l’esercizio elettorale per la Costituente, in preparazione alle prossime elezioni del 30 luglio, fu qualificato come un successo, dopo che dovette prolungarsi il tempo dei seggi abilitati, davanti alla valanga di persone che dimostrarono la loro volontà di aderire all’appello fatto dal presidente Maduro, il 1º maggio scorso. 
 
Alla chiusura del simulacro, il capo del Comando di Campagna Zamora 200, Hector Rodriguez, ringraziò i partecipanti e qualificò la giornata domenicale come “una dimostrazione di forza e coraggio che ruppe qualunque aspettativa”. 
 
Rispetto alla consultazione popolare illegale, realizzata simultaneamente all’esercizio elettorale per la Costituente, la presidentessa del Consiglio Nazionale Elettorale del Venezuela (CNE), Tibisay Lucena, ha sentenziato che “non si generino false aspettative con l’attività organizzata dalla MUD”. 
 
“E’ stata un’attività politica come qualsiasi altra (…) è un’attività per i suoi militanti e la cosa importante è che è un’attività politica che non ha nessuna conseguenza giuridica nella cittadinanza venezuelana” ha affermato ieri Lucena in una conferenza stampa. 

Ig/mfm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE