lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Venezuela emette comunicato respingendo ingerenza degli USA

Caracas, 18 lug (Prensa Latina) Il Ministero di Relazioni Estere del Venezuela ha emesso oggi un comunicato respingendo categoricamente le dichiarazioni emesse dal governo degli Stati Uniti, che attentano contro l'indipendenza, la sovranità e l’esercizio democratico di questa nazione sud-americana. 

 
Di seguito, il testo integro del comunicato: 
 
“La Repubblica Bolivariana del Venezuela ripudia l’insolito comunicato pubblicato dalla Casa Bianca, nella giornata di ieri, 17/07/2017. Si tratta di un documento mai visto prima d’ora che, per il suo basso livello e pessima qualità, rende difficile la comprensione intellettuale delle intenzioni del paese aggressore. 
 
Ovviamente, il governo degli Stati Uniti è abituato ad umiliare le altre nazioni nelle sue relazioni internazionali e crede che sia doveroso ricevere  come risposta la subordinazione dell’aggredito, alla quale è abituato. Il fosso dove il governo degli Stati Uniti sta scavando nelle sue relazioni col Venezuela ostacola una predizione razionale delle sue azioni da parte di tutta la comunità internazionale. 
 
Il governo degli Stati Uniti dimostra, senza pudore, la sua parzializzazione assoluta coi settori violenti ed estremisti della politica venezuelana, sostenitori dell’uso del terrorismo per abbattere un governo popolare e democratico. 
 
La rovina morale dell’opposizione venezuelana ha trascinato il presidente Trump a commettere un’aggressione aperta contro un paese latinoamericano. Non sappiamo chi ha potuto scrivere, e neanche chi ha autorizzato, un comunicato di tanta povertà concettuale e morale. 
 
Il velo democratico molto sottile dell’opposizione venezuelana è caduto, e rivela la forza brutale interventista del governo statunitense, che è stato sponsorizzando la violenza sofferta dal popolo venezuelano negli ultimi quattro mesi. 
 
Non è la prima volta che denunciamo ed affrontiamo minacce così spropositate come quelle contenute in questo documento insolito. 
 
Facciamo un appello ai popoli dell’America Latina e dei Caraibi, ed ai popoli liberi del mondo, affinché possano percepire la grandezza della minaccia brutale contenuta in questo comunicato imperiale e possano difendere la sovranità, l’autodeterminazione e l’indipendenza, principi fondamentali del diritto internazionale. 
 
Il potere costituente originario è contemplato nella nostra Magna Carta e concerne solo al popolo venezuelano. L’Assemblea Nazionale Costituente sarà eletta con il voto diretto, universale e segreto di tutte le venezuelane e di tutti i venezuelani, sotto l’autorità del Consiglio Nazionale Elettorale, come lo contempla il nostro ordinamento giuridico. È un atto di sovranità politica della Repubblica, niente o nessuno potrà fermarla: La Costituente Va! 
 
Oggi il popolo venezuelano è libero e risponderà unito davanti all’insolente minaccia esposta da un impero xenofobo e razzista. Il pensiero antimperialista del Libertador è più vigente che mai: ‘Gli Stati Uniti sembrano destinati dalla provvidenza a piagare l’America di miseria in nome della libertà’, Simon Bolivar”. 
 
Caracas, 18 luglio 2017 
 
Ig/mfm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE