mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Sottolineano cambiamenti profondi in Bolivia nel Giorno della Rivoluzione Agraria

La Paz, 2 ago (Prensa Latina) Il presidente della Bolivia, Evo Morales, sottolineò oggi i cambiamenti profondi registrati nell'area rurale durante gli ultimi 11 anni, tanto nella proprietà della terra, come nell'incremento della produzione. 

 
Quello che abbiamo fatto grazie all’unità è qualcosa di storico, non solo per Bolivia, bensì per tutta America Latina e per il mondo, disse il mandatario in un atto popolare effettuato nel municipio di Tarabuco, con motivo del Giorno della Rivoluzione Agraria, Produttiva e Comunitaria. 
 
Spiegò il capo di Stato che prima del suo arrivo al potere gli imprenditori ed i latifondisti occupavano il 68% delle terre, mentre i piccoli produttori il 30%. 
 
Ora la situazione si è invertita: i contadini hanno il 57% delle terre e gli imprenditori il 12, disse. 
 
Rispetto alla produzione, l’incremento è notevole e passò da 11 milioni di tonnellate di alimenti nel 2005 a 16 milioni l’anno scorso. 
 
Dal 2006 aumentò anche la consegna di titoli ai contadini e, nel caso delle donne, la cifra di contadine con proprietà crebbe da 9 al 46%. 
 
Dal 2007 il governo istituì il 2 agosto come Giorno della Rivoluzione Agraria, in sostituzione al chiamato Giorno dell’Indigena. 
 
Ig/car 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE