venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Deputato francese esige togliere l’appoggio al Marocco contro saharawi

Parigi, 3 ago (Prensa Latina) Il deputato dell'Assemblea Nazionale Francese, Jean-Paul Lecoq, sollecitò oggi al suo governo di rifiutare la posizione favorevole al Marocco nel conflitto contro la Repubblica Araba Saharawi Democratica (RASD). 

 
Il legislatore propose al governo di “giocare un ruolo più equilibrato nel processo di decolonizzazione del Sahara Occidentale ed abbandonare la posizione favorevole al Regno del Marocco”, ricevendo Ubbi Bushraya, rappresentante in Francia del Fronte Polisario.
 
Lecoq argomentò che questi cambiamenti nella politica con Rabat concorderebbero con “l’allarmante situazione che vive la zona ed il blocco che sperimenta il piano di pace, con tutte le sue implicazioni sulla sicurezza della regione”. 
 
I leader della RASD e del Fronte Polisario, braccio politico ed armato della nazione africana, esigono la fine dell’occupazione delle truppe marocchine, che invasero nel 1975 il Sahara Occidentale, dopo la ritirata della Spagna, anteriore potenzia occupante (dal 1884). 
 
La popolazione ed i dirigenti saharawi chiedono anche alla comunità internazionale la convocazione e celebrazione di un referendum di autodeterminazione, dove possano votare per la loro indipendenza, obiettivo appoggiato dall’ONU mediante varie risoluzioni. 
 
Francia è una dei paesi occidentali che difende la politica storica marocchina contro l’indipendenza del Sahara Occidentale ed appoggia le manovre e gli ostacoli di Rabat per evitare la celebrazione del referendum. 
 
Ig/apb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE