sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Esercito colombiano ammette errore nell’attacco alla missione dell’ONU

Bogotà, 10 ago (Prensa Latina) Il comandante dell'esercito colombiano, generale Alberto Josè Mejia, indicò oggi che l'attacco alla missione delle Nazioni Unite, registrato il fine settimana, è stato un errore, ed è materia di investigazione. 

 
Senza entrare nei dettagli su quanto successo, l’alto ufficiale affermò che nell’incidente c’è stato un errore nella comunicazione e nella coordinazione. 
 
L’attacco alla missione dell’ONU è accaduto quando una squadra internazionale di esperti si dirigeva ad estrarre armamenti appartenenti alle FARC-EP da una cala nascosta, nel dipartimento del Cauca e risultò ferito un poliziotto.
 
Mejia reiterò che in “questa situazione speciale si presentò un incidente, che sta essendo investigato”, precisò. 
 
Poco dopo dell’attacco ai membri della missione delle Nazioni Unite, autorità nazionali responsabilizzarono per l’azione l’Esercito di Liberazione Nazionale (ELN), il cui comando negò posteriormente la sua partecipazione nel fatto. 
 
Delegazioni di questo movimento insorto e del governo nazionale realizzano conversazioni -nella loro fase pubblica – dall’inizio dell’anno a Quito, dove cercano attualmente di arrivare ad un accordo per la sospensione bilaterale del fuoco, a proposito della visita del papa Francesco in Colombia il prossimo mese . 
 
Ig/fa 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE