venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Leader saharawi denuncia presso il Consiglio Europeo il giudizio illegale marocchino

Algeri, 14 ago (Prensa Latina) Il governo saharawi denunciò oggi, presso il Consiglio Europeo, il giudizio in Marocco contro 23 saharawi accusati della morte di 11 militari di questo paese in una protesta nel territorio occupato di Gdeim Izik, considerato illegale da El Aiun. 

 
Il presidente della Repubblica Arabo Saharawi Democratica, Brahim Ghali, informò il presidente del consiglio, membro dell’Unione Europea (UE), Donald Tusk, che la situazione si aggrava per le forti condanne contro i processati, con pene estreme tra 20 anni di carcere e l’ergastolo. 
 
Secondo il governante, queste condanne dettate da un tribunale civile marocchino il 19 luglio scorso sono simili a quelle disposte nel 2013 da un tribunale militare, i cui risultati causarono la protesta saharawi e condussero al processo che li condannò adesso. 
 
Il processo giudiziale civile è stata una montatura per occultare le rappresaglie contro i cittadini saharawi che chiesero l’applicazione delle risoluzioni dell’ONU per convocare il referendum sulla votazione del popolo per la sua autodeterminazione, ha concluso il capo di Stato. 
 
Ig/apb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE