giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Sottolineano validità del pensiero di Fidel Castro in America Latina

L'Avana, 14 ago (Prensa Latina) Il primo vicepresidente cubano, Miguel Diaz-Canel sottolineò ieri la validità del pensiero del leader storico della Rivoluzione cubana Fidel Castro nel contesto latinoamericano attuale, specialmente davanti all'offensiva della destra mondiale contro i governi progressisti. 

 
“Fidel sviscerò le essenze del pensiero neoliberale ed i suoi paradigmi nefasti, li denunciò costantemente ed allertò sempre che non ci sarebbe stata mai tranquillità nell’imperialismo in presenza di processi democratici, rivoluzionari e di orientazione sociale, che stavano crescendo in America Latina e che oggi vediamo come sono stati attaccati in maniera intensa”, precisò. 
 
Durante l’atto di inaugurazione ufficiale del Memoriale della Denuncia, svoltosi in questa capitale in uno dei tanti omaggi ai 91 anni di Fidel, Diaz-Canel segnalò che la figura del Comandante in capo cubano è presente in tutti i processi rivoluzionari dei paesi dell’area, fatto che si trasforma in un impegno tremendo per il significato che ha Cuba per America Latina e per i Caraibi. 
 
Il Memoriale della Denuncia, ex Museo del Ministero dell’Interno di Cuba, è un spazio storico-interattivo, unico del suo tipo nel paese, dove si espongono diversi materiali che evidenziano le aggressioni dei successivi governi degli Stati Uniti contro il popolo cubano, dal trionfo rivoluzionario in gennaio del 1959. 
 
Inoltre, mette a disposizione del pubblico degli schermi tattili col proposito di accedere a linee del tempo ed ad infografiche sui fatti storici esposti, come tecnologie con effetti olografici, film, monografie tematiche, multimedia, testimonianze e documenti declassificati inediti nel paese; è un apporto storiografico realizzato dal Centro di Investigazioni Storiche della Sicurezza dello Stato. 
 
Ig/vdf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE